CONDIVIDI
Juventus-Barcellona 3-0: la notte magica di Dybala.

Champions League, Juventus Barcellona 3-0: è la notte magica di Dybala. Una notte da sogno! La Juventus di Max Allegri annichilisce con un netto 3-0 il Barcellona della MSN, forse la squadra più forte del mondo (insieme al Bayern di Ancelotti). Una prestazione perfetta quella dei bianconeri, che hanno colpito due volte nel primo tempo con Dybala e sono riusciti a mantenere la porta inviolata contro i catalani per tutti i 90 minuti. Nella ripresa è arrivata anche la ciliegina sulla torta: il 3-0 di Giorgio Chiellini, neolaureato in Economia e Management con 110 e Lode. Il difensore livornese ha superato l’esame più importante della sua carriera: fermare la famigerata MSN (il tridente Messi-Neymar-Suarez) e segnare allo stesso tempo . Al 10′ i bianconeri passano in vantaggio con un sinistro a giro che supera un incolpevole Ter Stegen.

Un vero e proprio gioiello del fantasista argentino, che ha calciato all’improvviso (da fermo) facendo perno sulla gamba destra e anticipando così l’intervento del portiere. Al 21′ Iniesta ha l’occasione d’oro per pareggiare, ma Buffon compie un intervento straordinario e devìa in angolo. Un minuto più tardi, sul capovolgimento di fronte Mandzukic serve un assist d’oro a Dybala che fulmina ancora Ter Stegen, questa volta sul secondo palo. È 2-0 per la Juve è delirio totale dei 41000 spettatori dello Stadium. Nella ripresa il Barcellona prova con caparbietà a trovare il pareggio, ma è la Juve a sfruttare un calcio piazzato di Pjanic e a segnare il terzo gol. Colpo di testa di Chiellini, che vince il duello fisico con Mascherano e festeggia al meglio la laurea appena conseguita.

Champions League, Juventus Barcellona 3-0: è la notte magica di Dybala.

Proprio lui, che a Berlino saltò la finale per un problema fisico. Al 75′ Suarez ha la grande occasione per segnare il 3-1, ma Buffon è strepitoso e con la punta delle dita riesce a mantenere la sua porta inviolata. I bianconeri protestano per un fuorigioco inesistente fischiato a Khedira, che era riuscito a servire l’assist a Cuadrado per il quarto gol juventino. Da segnalare un tiro di Neymar che finisce sul braccio di Chiellini mentre è nell’area di rigore bianconera, ma i replay mostrano come la palla colpisca prima il petto del numero 3 bianconero. Giusto non fischiare rigore! Capolavoro tattico di Allegri, che porta a casa un risultato d’oro contro una squadra temibilissima, grazie ad una prestazione da incorniciare del fuoriclasse di Laguna Larga.

Straordinari i due terzini brasiliani Alex Sandro e Dani Alves (partita speciale per lui) che hanno contrastato alla perfezione due fenomeni come Messi e Neymar. Prestazione perfetta anche della coppia centrale difensiva bianconera (Bonucci-Chiellini) e di un infinito Buffon, che ha salvato la sua squadra in due occasioni con due parate da fuoriclasse. Decisivi anche Cuadrado e Mandzukic (autori dei due assist nel primo tempo). Al Barcellona è mancato un centrocampista di equilibrio come Busquets (squalificato) e sono riemersi gli stessi limiti difensivi di Parigi. Al Camp Nou sarà dura per la Juventus, ma questo Barcellona ha dei punti deboli che la squadra bianconera ha dimostrato di saper sfruttare. Sarà un’altra sfida emozionante.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

CONDIVIDI