CONDIVIDI
Coppa Italia, semifinale di ritorno, Napoli-Juventus 3-2: la cronaca e il risultato finale.

Coppa Italia, semifinale di ritorno, Napoli-Juventus 3-2: la cronaca e il risultato finale. Vince il Napoli, con lo stesso risultato della Roma (3-2), ma anche questa volta a passare il turno è l’altra squadra. La Juventus centra per il terzo anno consecutivo la qualificazione alla finale di Coppa Italia. Numeri impressionanti quelli dei bianconeri, così come lo sono quelli di Gonzalo Higuain (25 gol in stagione su 41 partite disputate). Sua la doppietta che ha indirizzato la gara a favore della Juventus. Il Napoli di Maurizio Sarri è sceso in campo con una formazione rimaneggiata, a causa di alcune scelte di Sarri che faranno discutere. Milik centravanti al posto del capocannoniere Mertens, Reina titolare con un polpaccio malandato, Chiriches preferito a Maksmivovic (ormai sempre più ai margini della rosa azzurra) e Rog relegato in panchina per 90 minuti.

Coppa Italia, semifinale di ritorno, Napoli-Juventus 3-2: la cronaca e il risultato finale.

Massimiliano Allegri schiera una Juventus in assetto di combattimento, con il dinamismo di Rincon davanti alla difesa e Sturaro al posto di Mandzukic sulla fascia sinistra. Ed è proprio Sturaro a servire l’assist per il primo gol del Pipita, che al 32′ fulmina Reina sul secondo palo con un destro preciso. Il numero 9 juventino “dedica” il gol al suo ex presidente indicandolo in tribuna. Vantaggio bianconero e doccia gelata per il pubblico del San Paolo, che ha fischiato e insultato il suo ex centravanti per tutta la partita. Nella ripresa il Napoli assedia i campioni d’Italia e trova il pareggio al 53′ con Hamsik.

Ma la gioia dei napoletani dura poco, perché sei minuti più tardi Higuain segna il secondo gol della Juventus, dopo un’azione spettacolare iniziata da Alex Sandro e conclusa dall’assist di Cuadrado. La partita sembra chiusa, ma al 61′ una papera di Neto consente a Mertens di depositare in rete il 2-2, dopo essere entrato da meno di un minuto. Insigne realizza il 3-2 al 67′, ma il muro bianconero regge fino a fine partita e la squadra di Allegri vola in finale. Brutto episodio nel finale di partita, quando Dani Alves è stato colpito da una bottiglietta. Per fortuna non ci sono stati altri incidenti, grazie all’ottimo lavoro di prevenzione delle Forze dell’ordine e della prefettura.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Segui KNews.it su Facebook