CONDIVIDI
Serie A, Juventus: le mosse di Allegri per la sfida col Sassuolo.

Finale di Champions League, Juventus-Real Madrid: le probabili formazioni e le dichiarazioni di Chiellini e Allegri in conferenza stampa. Mancano solo cinque giorni all’attesissima finale di Champions League tra Juventus e Real Madrid. Sabato 3 giugno, al Millenium Stadium di Cardiff (Galles) si affronteranno le due squadre migliori d’Europa, vincitrici della Liga e della Serie A. Max Allegri ha già in mente la formazione per Cardiff: Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Khedira, Pjanic; Dani Alves, Dybala, Mandzukic; Higuain (4-2-3-1). Partiranno dalla panchina Marchisio e Cuadrado, che potrebbe essere un cambio offensivo importante da poter inserire a partita in corso. Il Real giocherà con la formazione tipo, ma Zidane ha ancora un dubbio in attacco: 4-3-3 con Bale o 4-3-1-2 con Isco trequartista. Il tecnico francese deciderà all’ultimo momento.

Oggi hanno parlato in conferenza stampa Giorgio Chiellini e Max Allegri. Queste le dichiarazioni del difensore bianconero: “Difesa a 3 o a 4? I numeri sono relativi. Il Real sembra che giochicchi ma poi ti colpisce, ha giocatori di altissimo livello in ogni reparto. La BBC? Ognuno di noi ha caratteristiche diverse rispetto agli altri. Non bisogna dimenticarci degli altri due centrali (Rugani e Benatia) che giocherebbero titolari nel 90% delle squadre europee. Due anni fa a Berlino nel primo tempo c’era troppa pressione, ma nel secondo tempo avevamo fatto bene. L’esperienza del 2015 ci servirà per preparare meglio la partita di sabato. Meglio Bale o Isco? Sono di egual valore ma con caratteristiche diverse. Negli ultimi tempi Isco è stato fondamentale per loro. È impensabile non concedere qualcosa ad una squadra come il Real, ma dovremo cercare di tenere la loro BBC il più possibile lontano dalla nostra porta”.

Finale di Champions League, Juventus-Real Madrid: Allegri predica calma e moderato ottimismo.

Ci vuole grande serenità per allontanare l’ansia. C’è ottimismo e autostima, ma non è giusto dire che la Juventus sia favorita. Entrambe le squadre sono abituate a giocare le finali. Giochiamo contro il Real Madrid e loro saranno i favoriti. Sarà una grande finale, ma ci vorrà molta calma ed equilibrio. Abbiamo grande convinzione. I miei giocatori sono fantastici e quest’anno hanno fatto una stagione straordinaria. Ora c’è da fare l’ultimo sforzo e noi dovremo avere più motivazioni di loro. Siamo in una buona condizione fisica e mentale. La squadra è migliorata molto sul quando spegnere e riattaccare l’interruttore. La Juventus si deve abituare ad essere sempre tra le prime 8, per vivere queste partite con meno ansia e per gestire bene le energie. Sabato sera dovrà diventare una grande serata. La Juventus ha giocato otto finali e arrivare in finale è una cosa straordinaria.

L’allenatore livornese quindi predica calma e allontana la negatività in merito alle finali perse: “dovremo essere bravi e avere un pizzico di buona sorte. L’ansia e la negatività mi dà fastidio. Casemiro ha dato grande equilibrio al Real. Bale da più profondità, mentre Isco è più tecnico e garantisce più fantasia. La società è brava e porterà a casa i giocatori che servono per rimanere nelle prime otto d’Europa. Il cambio di sistema di gioco ha giovato a Dybala e Higuain, che ora hanno una grande intesa rispetto a tutti gli altri. Higuain deve stare sereno? Magari farà gol. Prima di Monaco è stato criticato e ha fatto due gol. Credo che farà una grande finale. La squadra è cresciuta in questi tre anni, così come la società e me stesso. Ora bisogna portare a casa la Coppa. Il Real nella seconda parte di stagione è cresciuto molto e bisogna fare i complimenti a Zidane. Gestire una grande squadra non è facile. Questa volta, rispetto a Berlino, abbiamo più convinzione di poter vincere.” Appuntamento a sabato 3 giugno alle 20:45 su Canale 5 e Premium Sport.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Segui KNews.it su Facebook