CONDIVIDI
Formula 1, prove libere in Australia: vola Hamilton, Vettel secondo, delude Bottas!

Formula 1, prove libere in Australia: vola Hamilton, Vettel secondo, delude Bottas! Nonostante le dichiarazioni di pretattica di Lewis Hamilton, che aveva incoronato la Ferrari come la grande favorita per la stagione 2017, le seconde prove libere di ieri, giovedì 23 marzo 2017, in Australia hanno confermato la forza delle due Mercedes. Il miglior tempo è stato proprio quello del pilota britannico 1’23″620, superando di oltre mezzo secondo la Ferrari di Sebastian Vettel (1’24″167). A soli 9 centesimi di distanza si posiziona la seconda Mercedes di Valtteri Bottas. Solo quarto Kimi Raikkonen, a 0″905 dal primo posto di Hamilton. La delusione di Vettel traspare anche dalle sue dichiarazioni dopo le prove.

Formula 1, prove libere in Australia: vola Hamilton, Vettel secondo, delude Bottas.

“Onestamente non mi soffermo solo sul tempo – ha dichiarato il tedesco -. Nel complesso non sono molto contento del bilanciamento della macchina perché non è quello che voglio, non è male ma si può fare meglio”. Vettel resta comunque consapevole dello straordinario potenziale della sua nuova monoposto ed è fiducioso per la gara di domenica: “il team sta lavorando bene, ci sono molte cose su cui possiamo migliorare”. E’ raggiante invece Hamilton: “è stato tutto perfetto al 99%. Dopo aver lottato con alcuni problemi a Barcellona, non sapevamo se sarebbe stato lo stesso qui. Le gomme hanno lavorato bene anche oggi. Vedremo domani come siamo messi sul serio.

In ogni caso spingerò più forte che posso per vincere questa gara”. E’ ottimista anche Bottas, che ha dichiarato di puntare a lavorare duro per provare a recuperare il mezzo secondo che lo separa dal suo compagno di scuderia. Il giovane finlandese, sostituto di Rosberg, sta deludendo le aspettative. Il capo della Mercedes, Toto Wolff, ha confermato che il team punta molto su di lui e gli starà vicino nel momento di ambientamento che sta passando. Il successo di Bottas sarà decisivo per il titolo Costruttori, perché mai come quest’anno la Mercedes è incalzata dalla Ferrari e dalla Red Bull. Per il titolo piloti invece non ci sono dubbi, per ora: il grande favorito resta Lewis Hamilton.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

CONDIVIDI