CONDIVIDI
Juventus: le rivelazioni di Allegri

Juventus, le rivelazioni di Allegri: Il tecnico della Juventus, Massimiliano Allegri, intercettato a Livorno, ha svelato i retroscena della partita con Real Madrid ed i piani per il futuro. Allegri ha raccontato cosa è accaduto nello spogliatoio nel corso dell’intervallo della partita di Cardiff, quando il risultato era 1-1: “Siamo rientrati negli spogliatoi e Mandzukic lo stavano operando a una caviglia, tanto era gonfia, mentre Pjanic era sul lettino, col ginocchio ballerino, che non voleva rientrare. Poi, come avete visto, sono tornati in campo, ma le condizioni non erano proprio ideali”.

In un’intervista a Repubblica ha parlato della delusione dei tifosi dopo la cocente sconfitta:”Vedo che c’è depressione tra i tifosi. Andare in finale invece è una vittoria, un evento a cui la Juve aveva perso l’abitudine”. Per quanto rigurda Dybala:”Era la sua prima finale, in Champions aveva avuto difficoltà anche l’anno precedente. E ha pagato le grandi aspettative su di lui. Magari la prossima sarà diversa. È anche vero che a quelli là davanti, in mancanza di cambi, ho dovuto tirare il collo”.

Allegri ha pensato di lasciare dopo la sconfitta.

Allegri non nega di aver vissuto momenti difficili dopo la sconfitta.”Dopo la sconfitta mi sono chiesto se avessi ancora voglia di continuare o se sarebbe stato meglio andare al mare. Quando ho capito che ero convinto di quello che facevo, ho deciso di restare”, affermato, “di sicuro, non avrei avuto dubbi se avessimo vinto: mai e poi mai me ne sarei andato, nonostante in giro si pensasse il contrario”.

Per quanto riguarda il futuro della Juventus:”La sfida dev’essere migliorare il gioco e la padronanza di sé nelle gare importanti. E su questo dobbiamo lavorare. In ogni caso, in Champions dobbiamo fare più gol”. In Mister ha poi  aggiunto:”Stavolta siamo tornati con l’amaro in bocca e questo significa che reagiremo subito. Saremo ancora più cattivi, sarà una sfida con noi stessi”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Segui KNews.it su Facebook