CONDIVIDI
Moto GP, prove libere in Qatar: Viñales supera tutti, ora è il favorito per i bookmakers!

MotoGP, test Michelin a Le Mans: Vinales e Rossi si scaldano per Jerez. Oggi, mercoledì 3 maggio 2017, si sono svolti i test organizzati da Michelin in vista della prossima gara a Jerez de la Frontera (Spagna), prevista per domenica prossima alle 14:00. Marc Marquez e Dani Pedrosa hanno scelto di non correre, a differenza di Valentino Rossi e Maverick Vinales. Le prove hanno dovuto però fare i conti con il maltempo. Sul circuito francese, recentemente riasfaltato, c’erano anche i piloti KTM e Aprilia e per la Ducati il collaudatore Pirro. Se lunedì scorso nessuno era sceso in pista, ieri pomeriggio i due piloti Yamaha hanno approfittato della pista asciutta per svolgere il test.

MotoGP, test Michelin a Le Mans: Vinales e Rossi si scaldano per Jerez.

Secondo il sito Oues France, Vinales ha registrato il miglior tempo 1’32”418, circa mezzo secondo in meno rispetto alla pole dell’anno scorso (1’31”975 di Lorenzo) e 4 decimi abbondanti sotto il record della pista (1’32”879) registrato da Rossi nel 2015. Come dimostra una foto postata sul profilo Twitter dallo stesso Vinales, il pilota catalano della Yamaha ha provato a Le Mans anche la doppia carena che incorpora le ali. Considerate le condizioni atmosferiche un po’ instabili, il tempo registrato da Vinales è la dimostrazione che il lavoro di riasfaltatura del tracciato ha ottenuto buoni risultati.

Il responsabile Michelin per le due ruote, Piero Taramasso, ha dichiarato che “i team hanno cercato di raccogliere quanti più dati possibile su questa pista con il nuovo asfalto”. “Ora potremo studiare tutte le informazioni raccolte per portare alle squadre le migliori gomme per il GP di Francia“, ha aggiunto Taramasso. La gara a Le Mans è prevista per il 21 maggio, ma nel frattempo i piloti sono in viaggio per Jerez. Sono rimasti in Francia i collaudatori Mika Kallio per KTM, Michele Pirro per Ducati e Brock Parkes al lavoro per Michelin.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Segui KNews.it su Facebook