CONDIVIDI
Serie A, Juventus-Inter: è tornato il derby d'Italia.

Serie A, Juventus-Inter: è tornato il derby d’Italia. Domenica, 5 febbraio 2017, si giocherà Juventus-Inter, il derby d’Italia. L’espressione fu coniata da Gianni Brera nel 1967 e si riferiva alla sfida tra le due società più vincenti del calcio italiano, divise da 150 km. e da una rivalità storica che negli ultimi anni si è acuita con i veleni dello scandalo di Calciopoli e della successiva Relazione Palazzi. Juventus e Inter non sono solo le due società che hanno vinto gli ultimi scudetti dal 2004 in poi (ad eccezione della stagione 2010/11, dominata dal Milan), ma sono anche espressione di due visioni del calcio diametralmente opposte.

Serie A, Juventus-Inter: è tornato il derby d’Italia.

Da una parte la proprietà storica della famiglia Agnelli, fortemente legata al Made in Italy. Dall’altra la vocazione internazionale della società nerazzurra, da poco ceduta al colosso cinese Suning. Le due squadre sono divise da 9 punti (con i bianconeri che devono recuperare una partita), ma l’Inter ha cambiato marcia da quando è arrivato il nuovo tecnico Stefano Pioli. Se lo scudetto appare un miraggio, i nerazzurri vengono da sette vittorie consecutive in campionato, credono nel terzo posto e proveranno a fare risultato a Torino. La Juventus di Max Allegri ha trovato un ottimo equilibrio con il nuovo modulo 4-2-3-1 e si sta confermando anche quest’anno la prima della classe.

La partita con l’Inter sarà un buon test anche in vista della doppia sfida in Champions League contro il Porto, dove l’intensità è maggiore. Le due squadre si sfideranno col medesimo modulo, ma con caratteristiche diverse. Allegri potrebbe puntare ancora sulla coppia Pjanic-Khedira davanti alla difesa e schierare il tridente Mandzukic-Dybala-Cuadrado alle spalle del Pipita Higuain. L’Inter viene dall’eliminazione in Coppa Italia contro la Lazio, ma domenica rientreranno i titolari esclusi da Pioli ieri sera: Gagliardini a centrocampo, Joao Mario sulla linea dei trequartisti e l’unica punta Mauro Icardi. Difficile fare un pronostico, ma lo spettacolo in campo è garantito.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

CONDIVIDI