CONDIVIDI
Serie A, il ritorno di Asamoah: un nuovo acquisto per Allegri.

La buona prestazione contro il Bologna di Kwadwo Asamoah è una delle migliori notizie per Max Allegri, che rischia di perdere a gennaio Patrice Evra, tentato dalle sirene di mercato del Valencia e del Manchester United di Mou. In attesa del pieno recupero di Alex Sandro, l’esterno ghanese può tornare molto utile alla Juventus. Contro il Bologna si è rivisto il vero Asamoah: scatti, dribling, passaggi precisi e una buona brillantezza nelle gambe. Strana storia quella del centrocampista classe ’88, nato mezza’ala all’Udinese e reinventato da Conte come esterno nel 3-5-2, fu acquistato dalla Juventus nell’estate del 2012 per 18 milioni.

Le prime due stagioni in bianconero erano state più che positive (83 presenze, 5 reti e 4 trofei tra campionato e coppe), ma nel novembre del 2014 iniziò un calvario per uno dei pupilli di Conte. Problemi alle ginocchia, operazioni, ricadute e tanta frustrazione. Due stagioni passate più in tribuna che in campo (17 presenze), fino alle voci di mercato di quest’estate che lo volevano vicino al Chelsea di Conte, in cambio di Juan Cuadrado. A settembre Allegri è riuscito ad ottenere comunque il ritorno dell’esterno colombiano e ha posto il veto sulla cessione di Asamoah, apprezzato per la sua professionalità e duttilità.

Il jolly ghanese ha rinunciato alla Coppa d’Africa, si allena con continuità a Vinovo e questa sera potrebbe giocare titolare anche contro l’Atalanta negli ottavi di finale di Coppa Italia. Se Asamoah continuasse a garantire un buon rendimento, Marotta potrebbe posticipare le operazioni di mercato per quel ruolo (Kolasinac resta in pole, ma per giugno).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

CONDIVIDI